3.3.4.1 Introduzione

I termini di un un linguaggio di indicizzazione non devono essere ambigui. In generale, questa condizione risulta soddisfatta se tra i termini e i concetti che essi rappresentano vi è una relazione biunivoca, ossia se ad un termine corrisponde uno ed un solo concetto e viceversa.

Occorre, dunque, che il linguaggio di indicizzazione si doti di mezzi idonei a rendere non equivoco il rapporto tra termini e concetti, sia nel caso in cui ad uno stesso termine siano associati nel linguaggio naturale due o più significati (omografia), sia nel caso in cui uno stesso significato sia associato a due o più termini (sinonimia). Il secondo caso è illustrato al paragrafo 3.4.3. Qui vengono presentate le tecniche di disambiguazione degli omografi, ossia di quelle parole che hanno la stessa forma ma differenti significati.

È consigliabile limitare l'uso della disambiguazione ai casi in cui è strettamente indispensabile, per evitare da un lato un'ingiustificata proliferazione di termini nel vocabolario, dall'altro un'eccessiva ridondanza e complessità nelle stringhe. Al paragrafo 3.3.4.3 vengono, pertanto, indicati alcuni criteri per eliminare l'ambiguità dei termini senza far ricorso alla disambiguazione.

[g334] -- [g3341] -- [g3342]


© AIB - EG, 1997-06 (rev. 1997-10-17). Versione sperimentale WWW corrispondente a Guida all'indicizzazione per soggetto / GRIS. - Roma : AIB, 1996 // P. 80-81

[Indice GRIS]