3.3.2.4 Termini da scomporre sintatticamente

Le raccomandazioni che seguono intendono fornire criteri generali per un trattamento coerente dei termini che devono essere scomposti. Tali criteri non sono applicabili rigorosamente in tutti i casi, essendo la loro applicazione condizionata dalle circostanze esposte nel paragrafo precedente. Essi si basano su tre regole di scomposizione: ognuna di esse indica una condizione favorevole per la scomposizione, che può essere utilizzata per identificare le classi di termini da scomporre, e una opposta, per identificare le classi di termini da mantenere nella forma composta.

(a)  Un termine composto sarà scomposto se il focus si riferisce ad una parte o ad una proprietà (compresi i materiali) e la differenza ne rappresenta l'intero o il possessore.

Esempi:

Nei seguenti termini:
(1)  Motori di automobili
(2)  Temperatura atmosferica
(3)  Motilità intestinale

i nomi che fungono da focus, cioè
(1)  Motori
(2)  Temperatura
(3)  Motilità

rappresentano parti o proprietà, mentre le differenze, cioè
(1)  di automobili
(2)  atmosferica
(3)  intestinale
rappresentano i loro possessori.

Questi termini, dunque, dovrebbero essere espressi nella stringa di soggetto con nomi separati:
(1)  Motori, Automobili
(2)  Temperatura, Atmosfera
(3)  Motilità, Intestino

Al contrario, un termine è utilizzato nella forma composta quando il focus indica un intero e la differenza una sua parte, una sua proprietà o un materiale.

Esempi:
Motori a elica
Minerali radioattivi
Tessuti di lana
Edifici in vetro
Acque minerali
Bevande alcoliche
Sostanze pericolose
Finestre di legno
Contratti a termine
Libri membranacei
Animali velenosi
Rifiuti solidi

(b)  Un termine composto sarà scomposto se il focus indica un'azione transitiva e la differenza indica il suo oggetto.

Esempi:

I seguenti termini:
Gestione aziendale
Ricerca di lavoro
Educazione femminile

dovrebbero essere espressi con nomi separati:
Gestione, Aziende
Ricerca, Lavoro
Educazione, Donne

Al contrario, un termine è utilizzato nella forma composta quando il focus indica un'entità che ha subito l'azione espressa dalla differenza.

Esempi:
Libri illustrati
Case prefabbricate
Cemento armato precompresso
Istruzione programmata
Acqua depurata
Materie plastiche rinforzate
Aziende municipalizzate
Aria compressa
Perle coltivate

(c)  Un termine composto sarà scomposto se il focus indica un'azione intransitiva e la differenza indica il suo agente.

Esempi:

I seguenti termini:
Migrazione degli uccelli
Coagulazione del sangue
Servizi bancari

dovrebbero essere espressi con nomi separati:
Migrazione, Uccelli
Coagulazione, Sangue
Servizi, Banche

Al contrario, un termine è utilizzato nella forma composta quando il focus indica un'entità che ha compiuto o compie l'azione intransitiva espressa dalla differenza.

Esempi:
Uccelli migratori
Rocce eruttive
Macchine rotanti
Cittadini non residenti
Cattolici non praticanti
Personale specializzato

Queste tre regole individuano le principali classi di termini da scomporre sintatticamente. Tuttavia, altre relazioni di ruolo possono essere identificate in un termine composto. In particolare, la scomposizione può essere estesa a quelle classi di termini in cui il focus e la differenza indicano rispettivamente:

(d)  un'azione transitiva e il suo agente: per esempio, «inquinamento acustico» dovrebbe essere espresso nella stringa di soggetto con i termini separati Inquinamento e Rumore;

(e)  un agente e il suo oggetto: per esempio, «amministratori di imprese» dovrebbe essere espresso con Amministratori e Imprese.

Tuttavia, in questi casi si dovrebbe usare particolare cautela nell'applicare la scomposizione, per la frequenza di locuzioni idiomatiche e di termini pienamente accettati nell'uso, la cui scomposizione potrebbe comportare una minore comprensione o anche il rischio di ambiguità.

[g3323] -- [g3324] -- [g333]


© AIB - EG, 1997-06 (rev. 1997-10-17). Versione sperimentale WWW corrispondente a Guida all'indicizzazione per soggetto / GRIS. - Roma : AIB, 1996 // P. 73-76

[Indice GRIS]