2.4.5 Forma

I concetti formali indicano la forma di presentazione (forma fisica) o la forma di trattazione (forma intellettuale) di un documento.

I termini che esprimono concetti formali si collocano sempre alla fine della stringa.

Esempi:
Animali -- Enciclopedie e dizionari
Fiumi -- Italia -- Guide
Violenza -- Aspetti psicologici -- Bibliografie

Quando il soggetto lo richieda, è possibile indicare più di una forma nella stessa stringa. Nel caso di più forme, verificandosi normalmente la situazione in cui una forma viene modificata da un'altra, si adotterà un ordine logico dei termini, citando per prima la forma che subisce la modificazione.

Esempio:
Lingua latina medievale -- Testi e documenti -- Spogli lessicali

Tuttavia, i termini che esprimono concetti formali dovrebbero essere usati con discrezione, evitando sia termini eccessivamente generici che termini eccessivamente specifici. Infatti, i primi creano l'effetto di separare alcuni documenti dal resto delle opere generali; i secondi di moltiplicare il numero delle stringhe. L'uso indiscriminato dei termini formali può alterare l'ordine logico delle informazioni e procurare un disservizio all'utente. Per evitare questi inconvenienti occorre, dunque, individuare i criteri per l'indicazione dei termini formali e definirne il giusto livello di specificità, tenendo conto del contesto documentario e delle caratteristiche del sistema di indicizzazione adottato.

[g244] -- [g245] -- [g245a]


© AIB - EG, 1997-06 (rev. 1997-10-17). Versione sperimentale WWW corrispondente a Guida all'indicizzazione per soggetto / GRIS. - Roma : AIB, 1996 // P. 55

[Indice GRIS]