0.4.1 Uniformità e univocità

Il principio dell'uniformità stabilisce che un soggetto sia rappresentato nel linguaggio di indicizzazione da un solo termine o sequenza di termini. Parallelamente, il principio dell'univocità stabilisce che ciascun termine o sequenza di termini rappresenti un solo soggetto.

L'applicazione di questo duplice principio garantisce una corrispondenza biunivoca tra il soggetto e la sua rappresentazione nel linguaggio di indicizzazione, imponendo il primo il controllo della sinonimia, il secondo quello della polisemia.

Entrambi questi tipi di controllo si esercitano sia su singoli termini di indicizzazione che su sequenze di termini.

Il controllo della sinonimia implica:
(a)  la scelta di un solo termine come termine preferito da utilizzare nell'indicizzazione per rappresentare un concetto, e la creazione di punti di accesso dai suoi sinonimi, quasi-sinonimi o forme varianti, che rinviano al termine preferito;
(b)  la scelta di un ordine di citazione preferito per la disposizione dei termini nelle stringhe di soggetto.

Il controllo della polisemia implica:
(a)  la precisazione del significato con il quale un termine è utilizzato nel linguaggio di indicizzazione e la disambiguazione dei termini cosiddetti omonimi mediante mezzi appropriati (p.e., note esplicative e qualificazioni in parentesi);
(b)  l'adozione di un metodo logico di costruzione delle stringhe di soggetto, che ne assicuri l'intelligibilità, prevenendo possibili fenomeni di ambiguità sintattica. L'intelligibilità indica la proprietà delle stringhe di soggetto di risultare facilmente comprensibili, cosicché l'utente sia in grado di identificare con chiarezza il soggetto che esse rappresentano e di distinguere soggetti espressi con gli stessi termini ma disposti in modo diverso, ossia secondo differenti relazioni sintattiche.

In particolari circostanze, termini non preferiti possono essere utilizzati nella stringa di soggetto per favorirne l'intelligibilità. La presenza del termine non preferito non viola il principio dell'uniformità, purché gli strumenti di reperimento e di organizzazione delle informazioni utilizzati nell'indicizzazione realizzino la completa equivalenza, rispetto alle funzioni del catalogo, fra la stringa contenente termini non preferiti e quella composta di soli termini preferiti.

[g04] -- [g041] -- [g042]


© AIB - EG, 1997-06 (rev. 1997-10-17). Versione sperimentale WWW corrispondente a Guida all'indicizzazione per soggetto / GRIS. - Roma : AIB, 1996 // P. 9

[Indice GRIS]